Community
 
  Avvicendamenti
  Giornali e Stampa
  Newsletter
  Meteo
  Chat
  Forum
  Blog
  Calendari donna e u.
  Links
 

Google
Ricerca nel portale
o nel web!

  
Nel Web
 
forzearmate


 

 Rubriche
 

<<UN EURO PER I TUOI DIRITTI, CHE FINE HANNO FATTO I SOLDI?>>

 

Le accuse in merito ad una raccolta di denaro effettuata alcuni anni fa.


Da un po’ di tempo (ed incessantemente negli ultimi giorni) stiamo ricevendo numerose richieste di chiarimenti circa la raccolta di denaro, intitolata “UN EURO PER I TUOI DIRITTI”, organizzata alcuni anni fa, anche per il tramite del sito www.sideweb.it.

Trattavasi di una “colletta” pianificata nel periodo coincidente con la fine dell’VIII mandato della Rappresentanza Militare, avente come scopo la possibilità di acquistare un’intera pagina di un noto quotidiano nazionale (da decidersi quale) su cui poter autonomamente scrivere e denunciare la scarsa attenzione dei media e delle istituzioni nei confronti delle rivendicazioni dei cittadini militari.

In altre parole, poter finalmente dare voce (anche se a pagamento) a coloro che non riuscivano a manifestare pubblicamente le proprie aspettative. Qualora non si fosse raggiunta la cifra che avrebbe garantito l’acquisto di questa “pagina”, la somma raccolta sarebbe stata devoluta in beneficenza.

Nel confermare che l’iniziativa non ebbe riscontro efficace (ci risulta che non si raggiunse la somma occorrente), rammentiamo che il denaro veniva versato direttamente presso un conto corrente di un giornale che tratta temi attinenti i militari e che, ancorché nella promozione di tale raccolta  vi faceva parte anche un’associazione a suo tempo ospitata nel sito www.sideweb.it, non abbiamo più avuto notizie di come si è conclusa questa “colletta”. 

Nonostante tutti gli sforzi possibili, sinceramente non riusciamo a capire quali possano essere  le reali motivazioni (ne tanto meno da parte di chi) per le quali qualcuno oggi stia tentando di mettere in “cattiva luce” l’attività d’informazione che da numerosi anni cerca di fare questo sito, concependo a destra e a manca racconti di dubbia legittimità ed addossandoci colpe o misfatti del tutto inventati e mai perpetrati. 

Nel ribadire l’assoluta estraneità a tali accadimenti e di ignorare, nel caso specifico, dove possano essere attualmente quelle somme, la redazione di www.forzearmate.org si augura di non dover più ravvisare il perseguimento di tali attività menzognere e denigratorie, sicuramente di origine diffamatoria.  

Va bene il confronto, ed altresì ogni forma di critica, specialmente se costruttiva, ma… non è leale combattere in questo modo coloro che tentano di informare e tutelare, per ciò che possono, al meglio i cittadini, in particolare quelli in uniforme.

13/6/20069

 

Abbonati alla nostra organizzazione