ForzeArmage.org - SideWeb - Notizie per il personale militare

Sito privato. Consulenza legale, assistenza e informazione per il personale delle Forze Armate, delle Forze di Polizia e del Pubblico Impiego.


 

 

.

facebook4-12082013-paginaDIVENTA FAN DELLA PAGINA FACEBOOK DI WWW.FORZEARMATE.ORG, OLTRE 12.900 AMICI TI ASPETTANO…. ENTRA SU FACEBOOK E CLICCA SU MI PIACE >>>....

.

.

Dispaccio di PERSOMIL sui benefici previdenziali per i lavoratori militari esposti all'amiantoRoma, 19 set 2013 – Pubblichiamo di seguito il chiarimento fornito da Persomil e Stato Maggiore, in merito alla licenza per effettuare le prestazioni idrotermali, per infermita’ NON dipendenti da causa di servizio.

Preleva qui la risposta al quesito/chiarimento, >>>

 Scritto da alle 19:38

  12 Risposte a “Licenza per prestazioni idrotermali. Infermita’ NON dipendente da causa di servizio”

  1. e quindi? chi non ha la causa di servizio, puo’ usufruire dei 15 gg previsti o deve ricorrere a 15 gg di “malattia”???

  2. La norma prevede che, chi non ha causa di servizio, il medico curante rilascia 15 gg. di cure termali, l’ASL di competenza mette il Visto di conferma ed il Comando, se non hai già fatto i 45gg di assenza per malattia ,(ma questo vale anche per chi ha la causa di servizio), ti concede il beneficio. Al termine della cura, chi non ha la causa di servizio, deve portare al Comando la prova di avvenuta fruizione ed i benefici che ne ha avuto. Spero che il collega giangi sia soddisfatto. Ciaoooooooooooo

  3. con tutta sincerità no. Che centra l’avvallo del medico dell’asl? il medico curante non puo’ prescrivere 15 gg di riposo per CURE TERMALI. I 15 gg sono di straordinaria, (come per la campagna elettorale) non comprese nel tetto dei 45 per “malattia”. Quindi, questa circolare, è l’ennesima ad interpretazione. Come da buona naja!!

  4. Il medico curante va bene è sempre della A.S.L. e la giustificazione dell’avvenuta fruizione vale anche per chi ha la causa di servizio.

  5. il medico curante non è uno specialista!

  6. Scusate volevo capire cosa è cambiato da due anni.
    Ultimamente le terapie erano possibili (se non per cause di malattia ancora non riconosciute), solo in riposo medico con segnalazione di luogo ed orario di fruizione delle stesse. Consegna dei giustificativi delle assenze dal proprio domicilio.
    Per la licenza straordinaria per cure aerosol terapia, basta l’impegnativa del medico di base (come tutti, registrato alla ASL), avvallata dal dirigente servizio sanitario del reparto? alla luce della lettera del 17 sett 2013.
    Grazie e buon web

  7. La licenza straordinaria per cure idrotermali è compresa nel limite dei 45 gg. di licenza straordinaria fruibile annualmente e pertanto se tale limite è stato valicato ( es. per cumulo di lic . straordinarie es. convalescenza , gravi motivi/infermità , matrimoniale etc.) non potrà, nell’anno solare in riferimento essere concessa . Richiede la certificazione di un medico specialista dell’ASL ( anche il medico di famiglia può essere specialista dell ASL) che attesta la necessità di effettuare tali cure per esigenze teraupetiche o riabilitative conseguenti ad infermità/lesione, come per l’analoga licenza per cure balneo-termali che appare ora assorbita dalla licenza per cure idrotermali (entrambi sono originate dalla stessa norma primaria ( D.L. del 1983).

  8. La licenza straordinaria per cure idrotermali è compresa nel limite dei 45 gg. di licenza straordinaria fruibile annualmente e pertanto se tale limite è stato valicato ( es. per cumulo di lic . straordinarie es. convalescenza , gravi motivi/infermità , matrimoniale etc.) non potrà, nell’anno solare in riferimento essere concessa . Richiede la certificazione di un medico specialista dell’ASL ( anche il medico di famiglia può essere specialista dell ASL) che attesta la necessità di effettuare tali cure per esigenze teraupetiche o riabilitative conseguenti ad infermità/lesione, come per l’analoga licenza per cure balneo-termali che appare ora assorbita dalla licenza per cure idrotermali (entrambi sono originate dalla stessa norma primaria ( D.L. del 1983).

  9. …art. 13 D.L. 463/1963

  10. ops …art. 13 D.L. 463/1983

  11. il medico asl deve essere uno specialsta: ortopedico, dermatologo pneumologo etc.;non basta la richiesta del medico di famiglia,ma di uno specialista della sanità pubblica(non di struttura accreditata).

  12. Ciao a tutti. Scusate l’intrusione. Sono un militare appartenente alla guardia di finanza e sono affetto da una patologia che mi da diritto all’esenzione ticket rilasciata dall’asl locale. La patologia non è riconosciuta come causa di servizio o almeno non lo è ancora. Vorrei gentilmente sapere se anche per le forze di polizia ad ordinamento militare è applicabile questa circolare che permette anche a chi non ha causa di servizio riconosciuta di fruire delle cure termali, ideali per la patologia di cui soffro. Apparentemente la guardia di finanza afferma di non avere riferimenti in merito. Ringrazio anticipatamente chiunque può aiutarmi, magari anche con qualche riferimento normativo. Grazie.

 Lascia un commento

Puoi usare questi tag e attributi HTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

(required)

(required)