«Aiuto, Presidente». L’appello del soldato rovinato da Diego Marmo

 

Roma, 18 mar 2017 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Francesco Raiola è stato cacciato dall’esercito per un’inchiesta condotta dal Pm che arrestò Enzo Tortora. Riconosciuto innocente non è stato reintegrato. Ora scrive a Mattarella. «Caro signore, lei è stato ingiustamente accusato di gravi reati, e per questo ha perso il lavoro nell’Esercito, ma poiché non ha impugnato davanti al Consiglio di Stato una sentenza del Tar adesso deve rassegnarsi alla disoccupazione». Può lo Stato liquidare così un suo servitore? Possibile che un sottosegretario alla Difesa risponda con parole simili a un’interrogazione parlamentare in cui si chiede di reintegrare un soldato escluso per via di un’indagine penale rivelatasi del tutto infondata? L’articolo completo prosegue qui >>> http://ildubbio.news/ildubbio/2017/03/18/aiuto-presidente-lappello-del-soldato-rovinato-diego-marmo/