Avanti tutta col progetto. I vertici Usa: nessun ampliamento, aumenteremo i livelli di sicurezza

Pisa, 02 Apr 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Danilo Renzullo – «Quello di Camp Darby non è un progetto finalizzato ad ampliare il perimetro della base, ma volto a migliorare le infrastrutture e ad aumentare i livelli di sicurezza». Per la prima volta i vertici dell’installazione militare statunitense che sorge tra Pisa e Livorno e i rappresentanti dello Stato a stelle a strisce in Toscana intervengono sul progetto di costruzione del nuovo tronco ferroviario che collegherà la piccola stazione di Tombolo all’enclave americana. E lo hanno fatto durante una visita alla redazione pisana del Tirreno alla quale, accolti dal direttore Luigi Vicinanza, hanno partecipato il colonnello Erik Berdy, comandante della guarnigione Us Army Garrison Italy presso la caserma Ederle di Vicenza, di cui Camp Darby è satellite, la responsabile della base di Camp Darby Catherine Miller e il console generale degli Stati Uniti a Firenze Benjamin Wohlauer. Una data certa per l’inizio dei lavori non è stata ancora fissata. «Nei prossimi mesi – annuncia Berdy – inizieranno le operazioni di allestimento del cantiere». Primo passo per concretizzare il progetto presentato dal ministero della Difesa su richiesta del Pentagono e approvato lo scorso anno dal Comipar (la commissione mista governo americano e italiano) per trasferire dalla strada alla rotaia il trasporto delle merci e quello dei carichi di armi e munizioni diretti a Camp Darby. Il piano prevede in particolare la costruzione di un nuovo tronco ferroviario lungo circa 2,5 chilometri e di un ponte girevole sul Canale dei Navicelli. Un’opera ritenuta strategica per «la salute dell’uomo e la pubblica sicurezza» per la quale gli Stati Uniti hanno previsto un investimento di circa 30 milioni di dollari che, in caso di necessità, può salire fino a 45 milioni.  L’articolo completo prosegue qui >>> http://iltirreno.gelocal.it/pisa/cronaca/2018/03/30/news/avanti-tutta-col-progetto-1.16656132