Concorso Polizia Penitenziaria 2018: quanto guadagna un poliziotto

Roma, 05 Apr 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Daniele Sforza – In attesa del calendario delle prove per il Concorso Polizia Penitenziaria valido per l’assunzione di 197 Allievi Agenti, in molti si stanno chiedendo quanto guadagni un poliziotto penitenziario di stipendio. Non tutti possono intraprendere questo tipo di carriera. Al di là dello stipendio, bisogna essere idonei al lavoro dal punto di vista psico-attitudinale. Da qui l’importanza dei test – non solo fisici – per verificare l’attinenza del potenziale candidato a una professione di non facile svolgimento per tutta una serie di motivi. Sotto l’aspetto economico, abbiamo raccolto una serie di informazioni per rispondere alla domanda di cui sopra. Andiamo – letteralmente – a tirare le somme. Concorso Polizia Penitenziaria 2018: ecco quanto guadagna un poliziotto. Qual è lo stipendio base di un poliziotto penitenziario? Questo si aggira attorno ai 1.200 euro al mese. Il salario può incrementare però con turni durante i giorni festivi, piantonamenti e turni straordinari. Pertanto la base può aumentare da un minimo di 1.600 euro fino a un massimo di 2.500 euro mensili. Cifre piuttosto considerevoli, guardandole a distanza; ma che compensano i turni spesso lunghi e difficili di questi lavoratori. Ovviamente tali cifre si riferiscono ai poliziotti penitenziari di ruolo, visto che per gli allievi si parla di cifre più basse. In merito allo stipendio medio della polizia penitenziaria, alla fine dello scorso anno Forzearmate.eu aveva lamentato la scarsità del salario, pubblicando la busta paga di un dipendente. Il soggetto preso in esempio corrispondeva al profilo di un poliziotto penitenziario con più di 5 anni di servizio e un figlio a carico. Il portale estendeva l’esiguità dello stipendio anche agli altri colleghi delle Forze Armate. Precisando che lo stipendio era uguale per tutti; sia che si abiti a Roma o a Milano – città più care oggettivamente parlando – sia che si viva in città più piccole. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.termometropolitico.it/1296746_concorso-polizia-penitenziaria-2018-quanto-guadagna.html