CRONACA/La lettera di Saverio Masi: “Io carabiniere pregiudicato sono d’accordo con le parole del pm Zucca”

Roma, 01 Apr 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di F. Q. – Intervento dal maresciallo dei carabinieri Saverio Masi  in merito alle accuse contro la polizia da parte del sostituto procuratore generale di Genova Enrico Zucca. “I torturatori del G8 sono ai vertici della nostra polizia. Come possiamo chiedere all’Egitto coloro che hanno torturato Giulio Regeni?” le parole del magistrato, a cui ha risposto il numero uno della polizia Franco Gabrielli, che ha parlato di “accuse infamanti”. Saverio Masi fa parte della scorta del pm antimafia Nino Di Matteo ed ha accusato alcuni alti ufficiali dei carabinieri di aver ostacolato le indagini sulla cattura di Bernardo Provenzano e Matteo Messina Denaro. È stato condannato per falso materiale: aveva cercato di farsi togliere una multa producendo una relazione in cui si attestava che al momento dell’infrazione stava effettuando un pedinamento con l’auto privata. Se nessuno vuol dare retta ad uno stimatissimo ed onesto magistrato, allora ascolterete le parole di un pregiudicato, come me. Mi scuso preventivamente -umilmente e sinceramente- con il sostituto procuratore generale di Genova, Enrico Zucca per quanto sto per dire: non dovrebbe essere un pregiudicato come me a riconoscere le sacrosante verità delle sue affermazioni. Forse dovrebbero farlo le massime cariche dello Stato, quello Stato ove regni una Giustizia sociale che i cittadini con il loro ultimo voto si ostinano ancora a ricercare. Quello che ho detto è una verità inconfutabile: sono un maresciallo dei carabinieri pregiudicato. Sono stato infatti condannato in via definitiva dalla Cassazione nel 2015 a sei mesi di reclusione per falso materiale relativamente alla vicenda di una firma apposta ad un documento che attestava un fatto vero, cioè che mi trovavo in servizio quando avevo preso una multa alla guida del mio mezzo privato.  L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.ilfattoquotidiano.it/2018/03/30/la-lettera-di-saverio-masi-io-carabiniere-pregiudicato-sono-daccordo-con-le-parole-del-pm-zucca/4260501/