Diesel Euro 3: Regioni e orari blocco

Roma, 09 Ott 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Giuseppe Spadaro – Coinvolti 3 mln di veicoli e 23 milioni di persone. (Di seguito l’articolo). – Diesel Euro 3: l’argomento in questione è l’inquinamento atmosferico. Come riportato da un sondaggio di Swg di alcuni mesi fa si tratta di uno dei problemi più sentiti dagli italiani.

Da tempo le amministrazioni cercano di correre ai ripari limitando la circolazione dei veicoli più inquinanti. Infatti dalla data del 1° Ottobre sino al 31 Marzo 2019 sono scattate in molte regioni del Nord Italia limitazioni a veicoli con motori Diesel Euro 3.

       

Diesel Euro 3, intesa interregionale per diminuire inquinamento. Si tratta di un divieto imposto sia ai motori diesel che benzina.

Sebbene ogni regione abbia emanato direttive diverse si tratta indicazioni che scaturiscono da un accordo interregionale. Accordo sottoscritto a Bologna il 9 giugno 2017 nel corso del G7 dell’Ambiente.

L’intesa ha preso il nome di “Accordo di bacino padano per l’attuazione di misure congiunte per il miglioramento della qualità dell’aria”. In cosa consiste? Nell’insieme di azioni intraprese per ridurre gli inquinanti atmosferici visto che il nord è un’area molto colpita dal problema inquinamento.

Diesel Euro 3, come riconoscere il veicolo soggetto a limitazioni. Innanzitutto ricordiamo che ad introdurre la categoria Euro 3 è stata una normativa europea. Come riconoscere la categoria di appartenenza? Ci sono due casi.

Ovvero la prima distinzione da fare è se si possiede una vecchia o nuova carta di circolazione. Nel primo caso, se si ha una vecchia carta di circolazione, l’informazione sulla classe ambientale viene indicata nel riquadro 2. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.termometropolitico.it/1332084_2018-10-07-diesel-euro-3-quali-sono-blocco-regione.html

 

 

 

Condividi questo post