Documento Programmatico Pluriennale 2018-2020 al Parlamento

Roma, 04 Dic 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Giancarlo Pittelli – In allegato il testo integrale del DPP 2018-2020. Segue. – Con ritardo rispetto alla prevista scadenza del 30 aprile (ma il Governo ha giurato solo il 1 giugno….), la Ministra ha presentato al Parlamento il “Documento Programmatico Pluriennale per la Difesa per il triennio 2018-2020” (DPP) che riassume il quadro generale delle esigenze operative delle FF.AA., l’elenco dei programmi d’armamento con il relativo piano di copertura finanziaria e lo stato della spesa per l’anno finanziario 2018 e in termini previsionali per il triennio 2018-2020, che dovrà poi essere “aggiornato” con la Legge di bilancio 2019 una volta approvata.

Il testo del DPP è pubblicato alla fine di questa pagina, come allegato del presente Notiziario. Il DPP 2018-2020 si compone di tre parti e sette allegati.

       

La prima parte (“L’impegno nazionale nel contesto di riferimento”) delinea il quadro degli impegni operativi nazionali e internazionali (nell’allegato C, le schede descrittive delle missioni internazionali) e si pone in linea di sostanziale continuità con il precedente DPP e con l’analisi geopolitica delineata nel Libro Bianco 2015.

La seconda parte (“Lo sviluppo dello strumento militare”), invece, è dedicata alle esigenze operative, ai programmi d’investimento, all’analisi degli indirizzi, ai compiti assegnati alle FF.AA. e al loro sviluppo capacitivo.

La terza parte, infine, (“Bilancio della Difesa”), contiene gli andamenti finanziari sia per la “funzione difesa” (la Difesa nelle sue diverse componenti) che per la “funzione sicurezza del territorio” (Carabinieri ed ex Corpo Forestale).  L’articolo completo prosegue qui >>> https://flpdifesa.org/2018/12/il-documento-programmatico-pluriennale-per-il-triennio-2018-2020-presentato-al-parlamento-molta-continuita-con-il-precedente-documento-impegni-nazionali-e-internazionali-sviluppo-dello-strumento-mi/

 

Condividi questo post