Economia italiana: Cosa prevede il DEF 2019

Roma, 11 Apr 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Cristiana Gagliarducci – Ecco il Documento di Economia e Finanza, approvato dopo una riunione durata mezz’ora. Seguiamo. – Cosa prevede il DEF 2019 dell’Italia? Una domanda lecita alla luce delle discussioni emerse negli ultimi giorni che hanno avuto come protagonisti il deficit, il debito, il PIL, ma anche misure quali la Flat Tax e l’Iva.

Il Consiglio dei Ministri è stato chiamato ieri ad approvare il tanto atteso Documento di Economia e Finanza, che finirà poi nella prossima Legge di Bilancio.

       

Al centro delle discussioni la crescita, la revisione al rialzo dell’obiettivo di deficit 2020, la Flat Tax e molto altro ancora. È proprio per la delicatezza dell’argomento che il mercato intero si è chiesto immediatamente cosa prevede il DEF 2019.

DEF 2019, cosa prevede: sommario. La nota; Le stime sul PIL; Deficit, debito e investimenti; Flat Tax dentro o fuori il DEF?; Risparmiatori truffati; Salario minimo e altre misure.

DEF 2019, cosa prevede? La nota. Al termine dell’attesa riunione di ieri durata circa mezz’ora, l’esecutivo ha pubblicato una nota didascalica nella quale ha tentato di chiarire i punti chiave del nuovo DEF 2019: “Confermati i programmi di governo: nessuna nuova tassa e nessuna manovra correttiva. Il documento resta in linea con i programmi di governo della legge di bilancio e il rispetto degli obiettivi fissati dalla commissione Ue”.

I colloqui non sono stati seguiti da alcuna conferenza stampa, fatto inusuale che non ha permesso di interpretare a pieno il documento.

Già prima del Consiglio dei Ministri diverse fonti di stampa nostrana avevano iniziato a commentare una bozza di DEF 2019 nella quale erano emersi (seppur non ufficialmente) i punti più importanti del documento. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.money.it/DEF-2019-2020-cosa-prevede-novita

 

 

Condividi questo post