ESTERI/Ecco cosa c’è da sapere sul probabile incontro tra Trump e Kim

Roma, 22 Mar 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Francesco Alarico della Scala – «La Corea del Nord ha appena dichiarato di esser giunta alle fasi finali dello sviluppo di un’arma nucleare in grado di raggiungere parti degli Stati Uniti. Non accadrà!», twittava il 2 gennaio 2017 un Donald Trump ancora fresco d’insediamento. Rimpiangerà di averlo scritto: lo scorso 28 novembre veniva collaudato con successo il missile balistico intercontinentale Hwasong-15, e come d’incanto il suolo americano perdeva quell’aura di invulnerabilità che lo circondava da oltre un secolo. Dopo alcuni mesi il vulcanico inquilino della Casa Bianca ha dovuto scendere a patti con l’avversario, accogliendo perfino la prospettiva di un incontro faccia a faccia con il “piccolo pazzo” che l’ha palesemente gabbato in diretta mondiale. Di rado l’enigmatica partita a sacchi che si gioca attorno alla penisola coreana presenta uno svolgimento così lineare. Eppure anche questa volta la stampa mainstream cerca d’intorbidire le acque con gesti goffi e inconsulti, narrando i fatti in maniera tendenziosa e parziale o anche solo coprendo di epiteti ingiuriosi i protagonisti della vicenda, per annegare i seri tentativi di studio della realtà in un mare di luoghi comuni ripetuti fino alla nausea. Tipica in proposito la Repubblica che all’inizio dell’anno, commentando le proposte di dialogo avanzate da Pyongyang, titolava: “I capricci di Kim Jong Un e le paure di Giappone e sudcoreani”. Per non parlare di chi dalle battute sulle dimensioni dei due “pulsanti nucleari”, che spopolavano nei medesimi giorni, ha estrapolato una dilettantesca analisi sociologica che additava la causa del pericolo di guerra nucleare… nel retroterra culturale machista che anima le parole e gli atteggiamenti di Trump e Kim Jong Un. L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.oltrelalinea.news/2018/03/19/ecco-cosa-ce-da-sapere-sul-probabile-incontro-tra-trump-e-kim/