Dove sono le portaerei?

Roma, 01 Apr 2015 – di Fabio Ragno – La Marina degli Stati Uniti  dispone attualmente di 10 portaerei d’attacco di classe ”Nimitz” (dal nome dell’USS Nimitz, la prima entrata in servizio nel 1975), le più grandi del mondo, almeno fino a quando non entreranno… Leggi Tutto

Condividi questo post

La Cina terzo esportatore mondiale di armi

Roma, 27 Mar 2015 – di Fabio Ragno – Da un recente report dell’istituto SIPRI (Stockholm International Peace Research Institute) ampiamente ripreso dalla stampa internazionale, nel quinquennio 2010-2014 la Cina è risultata il terzo paese esportatore di armi al mondo, superando la Germania. Protagonisti assoluti… Leggi Tutto

Condividi questo post

Anche la portaerei De Gaulle per la guerra al Califfo

  Roma, 11 gen 2015 – Enduring freedom – Parigi si appresta ad inviare nel Golfo Persico la portaerei a propulsione nucleare Charles de Gaulle, ammiraglia e fiore all’occhiello della Marine Nationale, insieme alle unità di scorta per rafforzare l’impegno francese nella campagna di raid… Leggi Tutto

Condividi questo post

Tunisia roccaforte Usa nel Mediterraneo

Roma, 11 Gen 2015 – di Antonio Mazzeo – A quattro anni dalla primavera araba, le forze armate Usa rafforzano la partnership con uno storico alleato nordafricano per contrastare la penetrazione del “terrorismo” islamico-radicale nel Mediterraneo. Si tratta della Tunisia, paese al centro di una lunga… Leggi Tutto

Condividi questo post

Quei cannoni italiani venduti al Myanmar in guerra…

Roma, 11 Gen 2015 – di C. Alessandro Mauceri – Qualche giorno fa un deputato italiano, Gianluca Rizzo, ha presentato in Parlamento un’interrogazione “a risposta scritta” (la C. 4_07348) con la quale si chiedeva chiarezza in merito ad una notizia pubblicata su alcuni giornali circa… Leggi Tutto

Condividi questo post

Usa, dimissioni Hagel: spuntano le lettere di critica a Obama. Anche Kerry sotto pressioneSpuntano le lettere private di Chuck Hagel alla Casa Bianca, in cui il capo uscente del Pentagono esprimeva tutto il suo disagio sulla politica portata avanti dall’amministrazione Obama sul fronte delle azioni da intraprendere nei confronti della Russia e su quello della strategia da portare avanti in Siria. In una prima lettera di circa due mesi fa – svela il Wall Street Journal – Hagel sosteneva con vigore la necessità di nuove misure nei confronti del Cremlino e maggiori sforzi per rassicurare i preoccupati alleati europei.

Roma, 26 Nov 2014 – Spuntano le lettere private di Chuck Hagel alla Casa Bianca, in cui il capo uscente del Pentagono esprimeva tutto il suo disagio sulla politica portata avanti dall’amministrazione Obama sul fronte delle azioni da intraprendere nei confronti della Russia e su… Leggi Tutto

Condividi questo post