Forze Armate: Conguaglio Irpef, stipendio di febbraio più basso

Roma, 09 Feb 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Simone Micocci – Il Ministro della Difesa ha escluso la possibilità che la trattenuta venga dilazionata su più mesi. (Di seguito l’articolo). – Per i sindacati è allarme stipendi per il personale civile e militare del Ministero della Difesa.

Per Forze Armate, – ma soprattutto per i civili – infatti, il cedolino NoiPa di febbraio vedrà una netta riduzione. La denuncia arriva dai sindacati di categoria FP-CGIL, CISL-FP, UIL-PA e Confsal i quali hanno esposto il problema durante un incontro con il Ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, la quale però non ha potuto trovare una soluzione al problema da loro esposto.

       

C’è un motivo per cui lo stipendio di febbraio rischia di essere decisamente più basso rispetto a quanto ci si attende: il conguaglio fiscale, che comporterà per il personale impiegato presso il Ministero della Difesa trattenute che vanno dal 50% al 65%.

Come denunciato dai sindacati, infatti, c’è il rischio concreto che lo stipendio indicato nel cedolino NoiPa di febbraio equivalga alla metà, o addirittura ad un terzo, della normale retribuzione.

Da anni di questo periodo si ripete il solito problema e – pur non mettendo in dubbio la legittimità del conguaglio fiscale imposto alle retribuzioni – era necessario che il Ministero della Difesa trovasse una soluzione per risolvere una volta per tutte questa situazione.

NoiPA febbraio: stipendio più basso per Forze Armate e civili della Difesa. Questo mese, quindi, il personale delle Forze Armate, ma anche i civili impiegati per il Ministero della Difesa, devono attendersi uno stipendio più basso per effetto delle trattenute applicate sullo stipendio come conseguenza del conguaglio fiscale. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.money.it/Ministero-Difesa-trattenute-stipendio-febbraio-Forze-Armate

Condividi questo post