Gentiloni cede il mare italiano alla Francia: rischio grave perdita economica

Roma, 19 Mar 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Importanti miglia marittime italiane rischiano di finire nelle mani della Francia. Entro il 25 marzo, infatti, se il governo italiano non interrompe la procedura previsto dal Trattato di Caen, sottoscritto nel 2015 dall’allora ministro degli Esteri, Paolo Gentiloni, il nostro Paese perderà 1.400 miliardi di metri cubi di gas e almeno 420 milioni di barili di petrolio, oltre a cedere un importante bacino di pesca con danni economici ingenti. Un colpo di coda del governo Pd che potrebbe penalizzare pesantemente l’Italia. La questione, passata in sordina, è al centro di una battaglia del centro destra. Il leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni, dalla sua pagina Facebook ha lanciato l’allarme promettendo battaglia: “In assenza di un intervento del Governo italiano, il 25 marzo entrerà in vigore il Trattato di Caen con il quale verranno scandalosamente sottratti al Mare di Sardegna e al Mar Ligure alcune zone molto pescose e il diritto di sfruttamento di un importante giacimento di idrocarburi recentemente individuato – spiega – Per questo Fratelli d’Italia intima il Governo in carica ad agire immediatamente per interrompere la procedura unilaterale di ratifica attivata dalla Francia presso Bruxelles, che in caso di silenzio-assenso da parte italiana, conferirà de iure i tratti di mare in questione alla Francia arrecando un gravissimo danno ai nostri interessi nazionali”. Fratelli d’Italia chiede, inoltre, “l’intervento del Presidente della Repubblica Mattarella affinché questo trattato, che importa variazioni del territorio italiano, sia sottoposto al voto di ratifica del Parlamento come previsto dall’articolo 80 della nostra Costituzione. Annuncio che ho presentato con Guido Crosetto un esposto alla Procura di Roma contro Paolo Gentiloni per fare piena luce su questa storia dai contorni torbidi. L’articolo completo prosegue qui >>> https://ofcs.report/internazionale/difesa-e-sicurezza-nazionale/gentiloni-cede-mare-italiano-alla-francia-rischio-grave-perdita-economica/