Governo: Difesa,cambiamento anche per i militari

Roma, 11 Lug 2018 – Passo notevole in avanti con il nuovo Governo in ambito della difesa e la salute dei nostri militari. Segue. –  “Finalmente c’è una linea chiara e trasparente su argomenti centrali del settore DIFESA come i diritti e la salute dei militari, gli assetti nel Mediterraneo e le azioni che, insieme, devono portare avanti gli Stati europei”.

Lo afferma il senatore cinquestelle Sergio Romagnoli, membro della Commissione DIFESA di Palazzo Madama, commentando l’intervista al Ministro pubblicata oggi dal quotidiano Avvenire e l’annuncio di una proposta di legge Cinquestelle che introduce i sindacati militari.

       

“Il Governo del Cambiamento mostra la sua forte volontà di azione dopo anni di lassismo, di confusione, di azioni timide e di comportamenti ondivaghi che hanno portato danni enormi anche alla vita dei nostri militari.

Come componenti M5S in Commissione DIFESA daremo il massimo appoggio e supporto all’azione del Governo. Importantissimo – prosegue il senatore Romagnoli – anche il richiamo del Ministro Trenta alle gravi problematiche connesse all’utilizzo dell’uranio impoverito.

Gli “assordanti silenzi” citati nella relazione finale della passata commissione d’inchiesta parlamentare dovranno essere squarciati dal lavoro congiunto di tutte le forze politiche, nel rispetto dei oltre 350 militari che hanno perso la vita in questi ultimi anni e degli oltre 3mila militari che ancora soffrono a causa dell’uranio impoverito”. (red)

Condividi questo post