Il Bang sonico in Lombardia è lo spunto per migliorare il controllo del territorio in Italia

Roma, 25 Mar 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Francesco Bussoletti – Il Bang sonico in Lombardia e il nuovo modello di difesa aerea nazionale dell’Aeronautica Militare Italiana possono servire anche al controllo del territorio. Il bang sonico, che ha scatenato paura in diverse zone della Lombardia, di fatto è solo la “sirena” degli Eurofighters. I caccia dell’Aeronautica Militare Italiana, impegnati nella difesa dello spazio aereo nazionale. Il generale Leonardo Tricarico, già capo di Stato Maggiore della Forza Armata (SMA) e attualmente presidente della Fondazione ICSA, ha spiegato a Difesa e Sicurezza perché potremmo sentirli ancora e vedere arei scuola o elicotteri intervenire in situazioni diverse dalla norma. Inoltre, ha lanciato una proposta interessante, legata al nuovo modello di difesa dei cieli italiani, ideato dal generale Enzo Vecciarelli, attuale capo di SMA. Questo, infatti, grazie anche alla tecnologia potrebbe essere traslato al controllo del territorio con ottimi risultati. Il generale Tricarico spiega che cosa è uno Scramble, a seguito del quale gli Eurofighter hanno emesso il Bang sonico. “C’è stato uno scandalo per un bang sonico, quando banalmente è la sirena che mette l’aeroplano perché va in soccorso a qualcuno – ha spiegato il generale Tricarico -. Il decollo su scramble significa emergenza, perché gli enti di controllo del traffico civile insieme a quelli militari – e l’esempio italiano è virtuoso di come funziona questo connubio -, non sono riusciti attraverso le informazioni di cui dispongono, associate agli schermi radar, a capire cosa stesse succedendo in una determinata area”. I casi possono essere vari. “Si va da un velivolo che non sia stato correlato con un piano di volo a chi si perde, passando per l’interruzione di comunicazioni radio (come avvenuto all’apparecchio francese intercettato in Lombardia dai 2 Eurofighter, ndr.)”, ha ricordato il presidente di ICSA.  L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.difesaesicurezza.com/difesa-e-sicurezza/il-bang-sonico-in-lombardia-e-lo-spunto-per-migliorare-il-controllo-del-territorio-in-italia/