Il libro bianco sulla Brexit

Roma, 17 Lug 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Simone Santucci – Ofcs.report spiega punto per punto il contenuto del libro bianco sulla Brexit. Seguiamo. – “Nel referendum del 23 giugno 2016, il più grande esercizio democratico di sempre nel Regno Unito, il popolo britannico ha votato per lasciare l’Unione europea.

Ed è quello che faremo, lasciando il mercato unico e l’Unione doganale, un processo che pone fine alla libera circolazione e alla giurisdizione della Corte di giustizia europea in questo paese.

       

Prenderemo il controllo dei nostri soldi, delle leggi e dei confini iniziando un nuovo entusiasmante capitolo nella nostra storia. Ora tocca a tutti noi scrivere quel capitolo”.

Con questo incipit, decisamente chiaro nel suo proclamare la storica fine del rapporto tra Regno Unito e Unione Europea si apre, dopo mesi di attesa, di polemiche e una serie di dimissioni nel Governo di Sua Maestà, il libro bianco sulla Brexit, con una prefazione firmata direttamente dal Primo Ministro Theresa May.

Novanta pagine in quattro capitoli, rispettivamente su partenariato economico, sicurezza, cooperazione e accordi istituzionali che spiegano pedissequamente la road map che porterà il Regno Unito, alle ore 23 del 29 marzo 2019, ad uscire dall’Unione Europea dopo 40 anni di adesione.

 “Costruire una nuova relazione con l’Europa” è il primo obiettivo del governo britannico secondo il quale con l’Unione “andrà costruita una partnership che sia la più ampia e solida rispetto qualsiasi altro rapporto tra l’UE e un paese terzo”.

Affidandosi all’auspicio che l’Europa possa riprogrammare una serie di accordi bilaterali con il Regno Unito il libro bianco illustra alcune linee direttrici:  L’articolo completo prosegue qui >>> https://ofcs.report/analisi-ofcs/brexit-pubblicato-il-libro-bianco-ofcs-report-ve-lo-spiega-punto-per-punto/

Condividi questo post