Le falle della difesa missilistica statunitense

missile UsaRoma, 06 Apr 2015 – di Giovanni Caprara (Fonte Defense One) – La difesa antimissilistica statunitense, Ground-based Midcourse Defense, è attualmente affidata a due centri di controllo situati presso la base dell’Air Force di Vandenberg in California ed a Fort Greely in Alaska, ma il loro raggio di azione è limitato in quanto non sono in grado di coprire la costa orientale.

Di fatto, la Difesa ha la necessità di implementare tali postazioni con una terza, allo scopo di proteggere l’intera nazione da attacchi intenzionali od accidentali. Un sistema efficacie per la difesa antimissile dovrebbe iniziare dall’upgrading del “kill vehicle” attualmente schierato, ed il “long-range discrimination radar” per l’intercettazione del veicolo di rientro del missile ostile. L’articolo prosegue qui >>> http://www.difesaonline.it/index.php/it/13-notizie/mondo/2959-le-falle-della-difesa-missilistica-statunitense