Mafia Capitale: La sentenza d’Appello

Roma, 12 Set 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Francesco Salvatore – Riconosciuta l’associazione mafiosa per 18 imputati. Segue. – Cinque ore di camera di consiglio e una sentenza che ribalta la decisione di primo grado. Massimo Carminati e Salvatore Buzzi insieme erano ai vertici di un’associazione mafiosa: Mafia Capitale. La terza sezione della Corte d’Appello di Roma, presieduta da Claudio Tortora, ha capovolto la sentenza di primo grado del processo sull’indagine “Mondo di mezzo” riconoscendo l’associazione per delinquere di stampo mafioso, prevista dall’articolo 416 bis del codice penale, per 18 su 43 imputati. Tuttavia c’è stata una riduzione delle pene: Salvatore Buzzi dai 19 anni del primo grado è passato a 18 anni e 4 mesi.

Ancora più corposa la riduzione per Massimo Carminati: nel caso dell’ex Nar si passa dai 20 anni del primo grado ai 14 anni e sei mesi dell’appello. Con il deposito delle motivazioni, che avverrà nei prossimi mesi, si conosceranno i criteri che hanno orientato i giudici.

       

La decisione della Corte si è giocata tutta sull’articolo 416bis del codice penale, la mafiosità o meno dell’associazione che faceva capo ai due boss, l’ex Nar Massimo Carminati e il re delle cooperative rosse Salvatore Buzzi.

Nel primo processo l’aggravante mafiosa cadde perché – era scritto nelle motivazioni – l’applicazione letterale del 416bis non era possibile. E in primo grado, a fine luglio 2017, Carminati fu condannato a 20 anni e Buzzi a 19, per associazione per delinquere semplice. Entrambi sono in carcere dal dicembre del 2014.

Mafia Capitale, la lettura della sentenza d’Appello. Nel dicembre 2017 la Procura generale di Roma si è rivolta ai giudici di secondo grado, impugnando la sentenza solo nella parte in cui il tribunale ha rigettato lo scorso luglio l’esistenza dell’associazione mafiosa.  L’articolo completo prosegue qui >>> https://roma.repubblica.it/cronaca/2018/09/11/news/mondo_di_mezzo_la_sentenza-206143440/

Condividi questo post