Migranti: Onu accusa l’Italia per violenza e razzismo

Roma, 11 Set 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Salvini minaccia un taglio dei fondi alle Nazioni Unite e intanto si dice pronto a chiudere accordo con la Germania. (Segue articolo). – “Abbiamo intenzione di inviare personale in Italia per valutare il riferito forte incremento di atti di violenza e di razzismo contro migranti, persone di discendenza africana e Rom”: lo ha annunciato oggi a Ginevra Michelle Bachelet, neo Alto commissario Onu per i diritti umani, aprendo i lavori del Consiglio Onu per i diritti umani, riunito fino al 28 settembre, precisando che una squadra sarà inviata, per motivi analoghi, anche in Austria.

Ma l’annuncio non è piaciuto affatto al ministro dell’Interno Matteo Salvini: “Non accettiamo lezioni da nessuno, tantomeno dall’Onu” – è stata la replica immediata del vicepremier, che ha definito l’Organizzazione delle Nazioni Unite un organismo “prevenuto e disinformato”.

       

FARNESINA: “ALLARME INFONDATO E INGIUSTO”. Nella notte arriva la replica del ministero degli Esteri. “L’Italia – si legge in una nota della Farnesina – ritiene inappropriate, infondate e ingiuste le dichiarazioni dell’alto Commissario dell’Onu relative a presunte inadempienze italiane in materia di rispetto dei diritti umani dei migranti”.

“Da anni, l’Italia è impegnata in operazioni di soccorso e salvataggio di persone nel Mar Mediterraneo, cui hanno fatto e fanno seguito onerose e complesse politiche di prima accoglienza nel territorio nazionale.

Di queste operazioni, l’Italia ha assunto il costo prevalente, in termini di impiego di risorse umane, mezzi, finanze e soprattutto, impatto sociale e percezione del medesimo”. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.repubblica.it/politica/2018/09/10/news/onu_razzismo_italia-206054277/?ref=RHPPLF-BH-I0-C8-P2-S1.8-T1

Condividi questo post