Militari: Ausiliaria sino a cinque anni

Roma, 04 Set 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Carlo Forte – Per i militari in posizione di ausiliaria scatta il ricalcolo dell’indennità per tenere conto degli aggiornamenti stipendiali previsti con i Dlgs 94 e 95/2017. (Segue articolo). – Il riordino delle carriere del personale militare avrà effetti anche sull’indennità di ausiliaria. Il Ministero della Difesa ha pubblicato lo scorso 16 Novembre la prima circolare in cui fornisce, tra l’altro, una disamina degli effetti recati dall’entrata in vigore dei decreti che riordinano le carriere del personale militare (Dlgs 94 e 95/2017) sull’indennità di ausiliaria.

Il documento ricorda, prima di tutto, che l’art. 1, comma 1, lettera h) del D.Lgs. n. 94/2017, ha generalizzato la durata dell’ausiliaria in cinque anni operando una modifica all’art. 992 del Codice dell’Ordinamento Militare (Dlgs 66/2010) che prevedeva, in alcuni casi, una durata minore, qualora l’età ordinamentale prevista per il Corpo e grado di appartenenza sia maggiore di 60 anni, che oggi costituisce il limite generalizzato di cessazione dal servizio.

Pertanto, in esito al predetto intervento il personale militare già posto in congedo alla data di entrata in vigore dei decreti di riordino delle carriere (7 luglio 2017) vedrà prolungarsi la permanenza fino al raggiungimento dei cinque anni dalla data di collocamento nella posizione di congedo.

La novella avrà evidenti effetti anche sulla rideterminazione dell’indennità di ausiliaria alle scadenze di legge e/o contrattuali previste nonché sulla riliquidazione del trattamento di quiescenza all’atto del collocamento nella riserva posto che il personale potrà computare ai fini del pensionamento sino a cinque anni di maggiore anzianità contributiva.  L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.pensionioggi.it/notizie/previdenza/ausiliaria-sino-a-cinque-anni-con-i-decreti-che-riordinano-le-carriere-8767676

Condividi questo post