Muos e le polemiche sullo smantellamento o meno dell’impianto

Caltanissetta, 06 Nov 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Salvo Barbagallo – Leggiamo di seguito. – A volte le parole pesano più di una pietra in testa lanciata da distanza ravvicinata, e il “danno” che possono provocare può essere anche mortale se non si corre subito agli interventi dei sanitari.

E forse irrecuperabile il “danno” che le parole dell’esponente siciliano dell’M5S Giampiero Trizzino poteva determinare nell’immediato e nel futuro dei rapporti Itlia-USA.

Cosa ha osato affermare Trizzino? Semplicemente: “Smantelleremo il MUOS e Di Maio lo dirà”!… E Di Maio è entrato immediatamente in fibrillazione e le smentite (più o meno sotterranee) si sono fatte sentire.

Nell’attuale momento, estremamente delicato per la sopravvivenza di questo Governo, schierarsi “apertamente” contro gli Stati Uniti d’America, senza valutarne le conseguenze e le ripercussioni negative, puà essere sicuramente fatale. Indubbiamente il M5S non ha mai nascosto la sua avversione per l’impianto militare del MUOS, impiantato nella riserva naturale della Sughereta di Niscemi a suon di milioni di dollari: manifestare la propria “avversione” è un conto, ma sicuramente azzardato passare alle vie di fatto, cioè “proporre” di smantellare la struttura satellitare, parte essenziale ed integrante di un sistema mondiale, strategico per il controllo dell’area Mediterranea e del Medio Oriente.

Gabriella Cerami su HuffPost informa e sottolinea alcuni nebulosi aspetti della questione: Luigi Di Maio la settimana scorsa, ospite in Sicilia, precisamente a Scordia, sull’onda dell’entusiasmo aveva annunciato importanti novità sul Muos.

A distanza di pochi giorni le parole del consigliere Trizzino lasciano intendere che il Governo si metterà di traverso, ma il dicastero della Difesa chiarisce che “in questi giorni il Governo è al lavoro sul dossier” e che “l’unica voce ufficiale sul tema è e sarà quella del governo”. L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.lavocedellisola.it/2018/11/muos-anche-questo-governo-prigioniero-degli-usa/

Condividi questo post