Nel 2011 la Nato usò l’uranio impoverito in Libia

Roma, 15 Lug 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Vanessa Tomassini – La commissione per l’ambiente e l’Atomic Energy Commission ha dichiarato che dopo aver effettuato misurazioni precise di aver scoperto che la radioattività è il risultato dell’uso di missili NATO con uranio impoverito. (Segue articolo). – Era stato il cugino di Gheddafi, Ahmed Gaddaf al-Dam, a sollevare la vicenda qualche mese fa in una lettera indirizzata al Segretario Generale delle Nazioni Unite, Antonio Guterres, in cui avvertiva la comunità Iiternazionale del rischio reale che “oltre 1milione e 700mila uomini e donne libici possano morire di cancro, che si sta diffondendo in maniera allarmante a causa dei missili e dell’artiglieria utilizzati nell’attacco Nato alla Libia”.

Ora un gruppo di esperti nucleari libici ha presentato un rapporto al Governo di Accordo Nazionale in cui dimostra tassi di alta radioattività in uno dei quartier generali dell’esercito libico, bombardato dalle forze dell’Alleanza atlantica nel 2011.

Il consulente della commissione per l’ambiente e l’Atomic Energy Commission, Nuri al-Druk, ha dichiarato all’agenzia di stampa Sputnik che “dopo aver effettuato misurazioni precise, abbiamo scoperto che la radioattività è il risultato dell’uso di missili NATO con uranio impoverito”.

Al-Druk ha annunciato che i suoi colleghi intendono chiedere l’assistenza dell’Agenzia internazionale dell’energia atomica (AIEA) e altre organizzazioni internazionali per svolgere verifiche approfondite sulla presenza di uranio, già ampiamente dimostrata nella capitale, anche in altre città come Misurate e Zliten, che furono maggiormente colpite dai missili della coalizione occidentale.

Nel rapporto si legge che “L’uranio impoverito è stato usato nella guerra in Bosnia ed Erzegovina, nella guerra del Kosovo e, in misura minore, nella seconda guerra del Golfo. L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.notiziegeopolitiche.net/libia-nel-2011-la-sto-uso-luranio-impoverito-a-rischio-laumento-dei-casi-di-cancro/