Paracadutisti del 9° Col Moschin dopo cent’anni tornano Arditi

Livorno, 03 Dic 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Andrea Bonazza – Il Nono Reggimento Col Moschin tornerà quindi dopo cent’anni a far riecheggiare il glorioso urlo degli arditi. Segue. – Durante il 40esimo anniversario della costituzione delle unità di intervento speciale del nono reggimento d’assalto Col Moschin, e nel mese del centenario della Vittoria italiana nella Grande Guerra, il Capo di Stato Maggiore, generale Salvatore Farina, avrebbe dichiarato: “Dopo opportuna valutazione da parte mia e del mio Stato maggiore, ho deciso di autorizzare il Nono reggimento Col Moschin a dotarsi del basco grigioverde.

Ho riscontrato questa forte volontà sia nell’Associazione che da parte di tutto il Reparto, nel comandante attuale e nei predecessori, non tutti ma molti”.

       

“La storia e il legame del Nono è da ascrivere ovviamente alle gesta eroiche compiute durante il Primo e il Secondo Conflitto Mondiale – ha poi continuato il suo discorso Farina – ma il Nono, oltre a essere legato alle radici storiche degli Arditi, è legato alla Brigata Paracadutisti Folgore.

E quindi, in questa mia decisione ho scritto che autorizzo l’uso del basco grigioverde, ma desidero e quindi spero, che non venga disatteso o tagliato il legame fondamentale con la Folgore. I legami e i percorsi fatti insieme rappresentano anche questo.

Poi, siccome suggerisco, ma non è un diktat, mi piacerebbe che nella parata del 2 giugno e in qualsiasi manifestazione formale si possa gridare, fortemente, prima o dopo sceglietelo voi, ‘Arditi!’ e ‘Folgore!’. Nessuno potrà farlo, solo voi. Credo che sia una cosa bella che vi potrà distinguere ancora di più”. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.ilprimatonazionale.it/cronaca/col-moschin-tornano-arditi-97773/

 

Condividi questo post