Previdenza dedicata per il personale del Comparto Difesa e Sicurezza: Verità e saldi

Roma, 30 Ott 2021 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – In quest’ultimo periodo, mentre ci si avvia colpevolmente alla tardiva conclusione del confronto in Funzione Pubblica per il rinnovo contrattuale 2019/2021 dei militari e del personale delle forze di polizia, impazzano ipotesi di adeguamento dei coefficienti pensionistici di trasformazione del montante contributivo al fine di adeguarli ai limiti ordinamentali vigenti nel Comparto Difesa e Sicurezza.

Di cosa parliamo in realtà? Sostanzialmente si sta cercando di porre rimedio al vulnus di non aver mai fatto partire per questo Comparto la previdenza integrativa (dal 1996 ad oggi, ossia un ritardo di oltre 25 anni) innalzando i coefficienti di trasformazione del montante contributivo accumulato dai singoli operatori del Comparto Difesa e Sicurezza nel corso della loro vita lavorativa (un numero che incide sulla determinazione pensionistica e che cresce con l’aumentare dell’età anagrafica di cessazione dal servizio), attraverso il riconoscimento di quello corrispondente al personale del pubblico impiego civile (67 anni). Si tratta dunque di un beneficio nel calcolo della pensione.

Il perché è presto detto: il personale militare e delle forze di polizia è destinatario, non per scelta personale ma per legge, di limiti d’età ordinamentali inferiori rispetto alla generalità dei lavoratori, con la conseguente applicazione di coefficienti di trasformazione meno favorevoli che comportano uno stipendio pensionistico molto più basso.

Si stima, infatti, che l’attuale tasso di sostituzione, vale a dire il rapporto in percentuale tra l’importo della pensione e quello dell’ultimo stipendio percepito dovrebbe attestarsi tra il 60% e il 70%, con grave nocumento specie per i più giovani, anche in considerazione di stipendi attuali poco adeguati. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.amus-aeronautica.it/press/notizie/previdenza-dedicata-per-il-personale-comparto-difesa-sicurezza-verit%C3%A0-e-saldi.html

 

Condividi questo post