Rapporto ISPI: alcuni temi posti in esame

Roma, 12 Giu 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Maria Novella Topi – L’istituto di studi ISPI pubblica un rapporto che prende in esame, punto per punto, tutti i seguenti temi: leggiamo alcuni stralci. (Di seguito l’articolo). – Il nuovo governo italiano appena insediato si trova di fronte una fitta agenda internazionale per i prossimi mesi e dovrà assumere, in tempi brevi, posizioni chiare su temi cruciali per l’interesse nazionale: dal ruolo in Europa a quello nella Nato, dalle migrazioni ai rapporti con la Russia, dalle missioni militari all’estero al commercio internazionale.

L’istituto di studi ISPI pubblica un rapporto che prende in esame, punto per punto, tutti questi temi. Ne pubblichiamo ampi stralci.

       

G7 primo banco di prova, in autunno il G20G20. Il G7 e il G20 rappresentano i due più importanti appuntamenti multilaterali dell’anno. Il G7 di quest’anno in Canada (8-9 giugno) è ospitato da un Trudeau che fa del multilateralismo il suo fiore all’occhiello.

Purtroppo però le aspettative per il vertice sono tutt’altro che positive. Lo scorso 1 giugno infatti Trump ha esteso anche al Canada e ai paesi Ue i dazi americani su acciaio e alluminio. Per la prima volta nella sua storia, il G7 rischia dunque di non riuscire nemmeno ad adottare un comunicato finale congiunto.

L’Italia, nono paese esportatore a livello mondiale, con un surplus commerciale da 42 miliardi di euro all’anno, ha un chiaro interesse nazionale nel puntare a un commercio internazionale libero, equo e basato sul multilateralismo.   L’articolo completo porsegue qui >>> http://www.onuitalia.com/2018/06/07/rapporto-ispi-tutte-le-sfide-internazionali-per-il-nuovo-governo-italiano/

Condividi questo post