Rinnovo Contratto Comparto Difesa, Sicurezza e Soccorso Pubblico: AMUS-AERONAUTICA non ci sta

Roma, 31 Mag 2021 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Nonostante il chiaro disposto sancito dalla Corte Costituzionale con sentenza 120/2018 che ha riconosciuto il diritto per i militari di costituire associazioni professionali a carattere sindacale, la Funzione Pubblica dimentica di invitare al tavolo per il rinnovo contrattuale relativo al triennio 2019 – 2021 le organizzazioni sindacali dei militari che hanno ottenuto il riconoscimento ministeriale e che sono autorizzate ad operare.

Sono trascorsi ormai due anni dalla citata sentenza e la legge che dovrebbe disciplinarne le attività non è ancora stata approvata, nonostante la stessa Corte avesse evidenziato come il principio di democraticità delle Forze Armate sarebbe rimasto monco in assenza del coinvolgimento delle associazioni tra militari, titolate appunto a rappresentare le istanze dei militari in ossequio alla libertà di associazione sindacale sancita dall’art. 39 della Costituzione.

Atteggiamento peraltro controproducente atteso che l’esperienza e la competenza di chi vi opera fornirebbe certamente miglior ausilio agli interessi del personale militare in ogni sede, dal rapporto in sede periferica a quello in funzione pubblica o in sede parlamentare. A che pro dunque tutto questo? L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.amus-aeronautica.it/press/notizie/rinnovo-contratto-comparto-difesa-sicurezza-soccorso-pubblico-amus-aeronautica-non-ci-sta.html

Condividi questo post