Ritardi negli avanzamenti. Come tutelarsi

Roma, 10 Apr 2021 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Eravamo già intervenuti non molto tempo fa in merito alle numerose lamentele dei nostri iscritti in tema di ritardo sugli avanzamenti di grado del personale Sottufficiale dell’Aeronautica Militare tanto che poco dopo è stata diramata una lettera di un Alto Comando che sollecitava l’inoltro dei libretti personali che sono spesso all’origine della problematica in questione.

Tuttavia, eccoci nuovamente a parlare di avanzamenti giacché i nostri iscritti continuano a segnalarci la frustrazione provata a causa della permanenza di tali ritardi.

Per quanto attiene al merito di quanto sta accadendo facciamo rinvio al nostro precedente intervento che trovate su questo link (https://www.amus-aeronautica.it/press/notizie/personale-am-ritardi-inaccettabili-eterne-attese-per-il-grado-meritato.html), mentre procediamo ora ad analizzare gli strumenti di tutela giuridica offerti dall’ordinamento in difesa dell’inadempimento-ritardo dell’Amministrazione.

In primo luogo, occorre evidenziare che l’avanzamento è un procedimento amministrativo che, al pari di ogni altro procedimento, soggiace alla disciplina della legge n. 241/1990 che prevede una specifica responsabilità e il diritto al risarcimento del danno derivante da eventuali ritardi con cui si concludono i procedimenti.

Infatti, il provvedimento tardivo, ancorché in presenza di arretrati economici, non sana totalmente gli effetti del ritardo (è il caso, ad esempio, della indennità di missione che viene calcolata sul grado effettivamente indossato o del compenso forfettario di impiego o del danno previdenziale sulla quota C della pensione, ecc.).

Va considerato, peraltro, che anche taluni eventi giuridici, riferiti ad esempio a procedimenti penali o disciplinari, possono condizionare l’avanzamento di grado allorquando non si sia ancora concluso l’iter procedimentale per cause dovute a negligenza e/o lentezze di vario genere della P.A. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.amus-aeronautica.it/press/notizie/ritardi-nell-avanzamento-di-grado-dei-sottufficiali-am-come-tutelarsi.html

Condividi questo post