Sindacato militare: Ancora in discussione per le forze armate

Roma, 16 Nov 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Martedì l’incontro con Trenta. Seguiamo. – La costituzione dei sindacati per le forze armate continua a far discutere. Ben lontano da una soluzione, il dibattito e la regolamentazione per creare le organizzazioni sindacali sono ancora in alto mare. In particolare, dopo l’incontro di martedì 13 novembre tra i delegati Cocer e il ministro della Difesa, Elisabetta Trenta, è emerso qualche malumore.

“Ci saremmo aspettati certamente di più su questo tema fondamentale, dalla Signora Ministro Elisabetta Trenta, dopo le sue dichiarazioni da neoeletta al dicastero della Difesa, che raccontavano di una sentita volontà di condurre una vera e propria “crociata” sui diritti dei militari, dichiarano i delegati Cocer della Guardia di Finanza Eliseo Taverna, Daniele Tisci, Alessandro Margiotta e Guglielmo Picciuto.

       

Al contrario, nonostante la forza che gli deriva da una sentenza della Corte Costituzionale, abbiamo percepito una controllata sensibilità soprattutto verso l’avvio di questo forte processo di cambiamento”.

I delegati, dunque, parlano di un “approccio tiepido e controllato che ha creato un humus sterile ed abbastanza freddo all’incontro in cui le idee dei “conservatori” si sono apparentemente rafforzate a scapito dei progressisti? Ed anche la scelta della Signora Ministro di sciorinare all’inizio dell’incontro una serie di provvedimenti, non certo prioritario ai quali il suo Dicastero sta dando atto, la maggior parte dei quali in corso d’opera o già in itinere da tempo, è apparso come il tentativo di declamare a proprio sostegno un impegno politico che senza dubbio c’è, ma anche giustificatorio di una reale attività politica che oltre certi limiti forse non può o non riesce ad andare, magari per oggettiva impossibilità”. L’articolo completo prosegue qui >>> https://ofcs.report/internazionale/difesa-e-sicurezza-nazionale/sindacato-militare-le-sabbie-mobili-in-cui-si-muoverebbe-il-ministro-della-difesa/

Condividi questo post