La NATO rafforza le difese militari nel Nord-Est Europa

 

natoRoma, 30 ott 2016 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – La NATO mostra i muscoli ma evita le tensioni con Mosca.
I ministri della difesa riuniti mercoledi a Bruxelles svelano il piano per l’ invio di truppe dell’alleanza nei confini orientali.

       

Il Segretario generale dell’Alleanza, Jens Stoltenberg insiste sulla necessità di rispondere a fronte dell’imponente macchina militare che la Russia sta preparando da tempo.

Il piano prevede lo spiegamento di quattro battaglioni per un totale di 4000 uomini nei paesi Baltici e in Polonia, una strategia che la NATO vorrebbe adottare anche in quei paesi che si affacciano sul Mar Nero, vicini alla Crimea.
Ma l’invio di qualche migliaio di truppe è più che altro tattico, spiega un esperto militare:
“La NATO e gli alleati si aspettano che un contingente di militari e diplomatici entri in azione se dovesse scoppiare un conflitto e se le forze Russe dovvessero uccidere un britannico o un americano o un tedesco o un canadese o qulasiasi altro militare. Questo scatenerebbe immediatamente una crisi diplomatica.”

Dopo aver rafforzato i suoi confini a Nord Est, la NATO stabilirà la sua presenza anche nel Sud Est. L’articolo completo prosegue qui >>> http://it.euronews.com/2016/10/26/la-nato-rafforza-le-difese-militari-nel-nord-est-europa

 

Condividi questo post