Acque di Sicilia: la “non” cronaca della guerra che non c’è…Ma che si combatte (simulata)

Roma, 18 Mar 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Salvo Barbagallo – Sembra un paradosso. Come fare la cronaca di una guerra che non c’è, ma si combatte, anche se “simulata”? Come fare una cronaca senza essere presenti, in quanto (di certo) non invitati? Eppure non è fantasia, ma “cronaca” affermare che oggi si conclude nelle acque della Sicilia Orientale, quelle prospicienti i territori di Catania e Siracusa, l’esercitazione aeronavale più importante della NATO nel Sud Europa, la “Dynamic Manta 2018” Ne abbiamo parlato nei giorni scorsi, ne abbiamo parlato lo scorso anno e negli anni precedenti perché la “Dynamic Manta” è una esercitazione “periodica”, annuale, che viene “potenziata” sempre maggiormente nella prospettiva realizzativa delle “attualità” di possibili scenari bellici. Scenari, evidentemente (ma forse siamo in errore) che corrispondono o “coincidono” con quelli dell’area del Mediterraneo. Le collettività Siciliane, e quelle dei Paesi rivieraschi del Mediterraneo probabilmente non sono interessate a quelli che comunemente vengono definiti “Wargames”, cioè di “Giochi di guerra”: con le pesanti crisi economiche che devono affrontare, i cittadini “comuni” hanno ben altro per la testa che pensare ai “giochi”, di qualsiasi natura siano. Infatti e purtroppo solo qualche sparuto groppuscolo pacifista ha tentato di far sentire la propria voce, voce che si è dispersa nell’indifferenza forse per la mancata informazione. Ma come “informare” se della “Dynamic Manta 2018” (come per le edizioni precedenti) c’è solo la possibilità di adire a poche righe di comunicato rintracciabili sul sito del Ministero della Difesa italiano?…L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.lavocedellisola.it/2018/03/acque-di-sicilia-la-non-cronaca-della-guerra-che-non-ce/