Aerei ed armamenti: la Marina militare italiana verso il rinnovamento

marina militareRoma, 14 Apr 2015 – Presto Selex, Wass e Oto Melara (tutte società controllate dal Gruppo industriale Finmeccanica) firmeranno con la Marina militare italiana, dei contratti per l’ammodernamento della flotta per un costo complessivo intorno ai 5,4 miliardi di Euro. Ad anticiparlo, fonti di “Defensenews”.

Il programma coprirebbe il potenziamento di sei vascelli multifunzionali “Ppa”: Pattugliatori polivalenti d’altura.

Selex Es (elettronica e sistemi informatici nel campo della difesa aerospaziale, navale e terrestre) sta lavorando per combinare la propria “War Room” ( o “Centro di comando”) con il ponte delle navi multifunzionali, su richiesta della stessa Marina militare. L’articolo prosegue qui >>> http://www.avionews.it/index.php?corpo=see_news_home.php&news_id=1167660&pagina_chiamante=index.php

Condividi questo post