CCNL: SIAP-ANFP, INACCETTABILE RITARDO SU ARRETRATI

Roma, 07 Apr 2018 – “Governo provveda con stipendio aprile o manifestazioni piazza. Le donne, gli uomini e i dirigenti di pubblica sicurezza dei comparti sicurezza difesa e soccorso pubblico, nonostante il rinnovo dei contratti siano stati sottoscritti lo scorso gennaio, attendono ancora sia gli arretrati del 2016-2017 sia l’adeguamento dello stipendio da gennaio 2018: un ritardo inaccettabile che lede la dignità professionale delle funzioni e le legittime aspettative connesse alla retribuzione degli operatori delle forze dell’ordine, delle forze armate e dei vigili del fuoco”. Lo dicono Giuseppe Tiani ed Enzo Letizia, segretari rispettivamente di SIAP e Associazione nazionale funzionari polizia. “I tempi lunghi dell’agire dei tecnocrati di Stato – lamentano Tiani e Letizia – disattendono gli impegni presi dal governo con chi assicura la sicurezza dei cittadini e del paese. Non trova alcuna fondata giustificazione la doppia e barocca cosiddetta bollinatura dei testi dei Dpr firmati dal capo dello Stato che recepiscono gli accordi contrattuali per il personale delle forze di polizia ad ordinamento civile e militare, delle forze armate e del soccorso pubblico. Inaccettabile che i testi non siano ancora stati trasmessi alla Corte dei Conti per i controlli di rito, ed a tutt’oggi n on sia stato ancora bollinato il contratto dei vigili del fuoco”. “Il governo in carica – è l’invito di SIAP e Anfp – provveda subito a risolvere quest’affare corrente, mettendo nella busta paga di aprile quanto dovuto, termine oltre il quale a causa dell’insostenibile ritardo apriremo la stagione delle manifestazioni pubbliche e di piazza, per sottolineare la morosità del governo e delle burocrazie di Stato che, nella paralisi del potere politico determinatosi dopo il voto, danneggiano cittadini e operatori di polizia”. (ANSA). Per visionare l’allegato clicca qui >>> http://www.siap-polizia.org/it/sezione/posts/10489/ccnl-siap-anfp.htm