Cinture di sicurezza: Obblighi, esenzioni, trasporto cani

Roma, 17 Apr 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Giulio Minotti – Tutto quello che c’è da sapere sulle cinture di sicurezza: obblighi, multe, sedili posteriori e bambini. Seguiamo. – Le cinture di sicurezza con gli airbag, sono i principali dispositivi di protezione presenti nell’auto in caso di incidente. Le cinture, come noto, trattengono il corpo in caso di urto, evitando l’impatto contro le strutture interne dell’auto e la proiezione fuori dall’abitacolo.

Brevettate dal canadese Gustave Desirè Lebeau nel 1903, le più utilizzate nelle nostre auto sono quelle a 3 punti formate da varie parti tra cui: – cinghie; – riavvolgitore; – ancoraggi; – regolatore in altezza; – pretensionatore, utile a bloccare il corpo dell’occupante sul sedile in posizione corretta in caso d’incidente.

       

Obbligo e multe cinture di sicurezza. Il loro utilizzo è obbligatorio alla guida di qualsiasi autovettura e per tutti gli occupanti del veicolo, anche per i sedili posteriori. I trasgressori, sia i guidatori sia i passeggeri, rischiano una sanzione amministrativa che va dagli 80 ai 323 euro.

Inoltre se a viaggiare senza cintura è il conducente, oltre alla multa egli avrà una decurtazione di 5 punti dalla patente. Se il passeggero è minorenne, la multa è a carico del conducente. Infine se il guidatore è recidivo scatta in automatico la sospensione della patente da 15 giorni a 2 mesi.

Esenzioni cinture di sicurezza. Sono esentati dall’obbligo di uso delle cinture di sicurezza alcune categorie: – gli appartenenti alle forze di polizia; – i conducenti e gli addetti dei veicoli del servizio antincendio e sanitario in caso di intervento di emergenza; – i conducenti dei veicoli per la raccolta e per il trasporto di rifiuti;…L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.today.it/motori/sicurezza/cinture-di-sicurezza-obbligo-multa.html

Condividi questo post