Comandante Alfa: “La paura fa parte di noi”

Roma, 18 Set 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Andrea Elia Rovera – Comandante Alfa: “Anche un militare può avere paura”. Segue. – Carissimi amici dal “Cuore Alpino”, l’altro giorno, parlando con dei colleghi in sala pausa, ho sentito dire che un militare che va in missione all’estero o che esce di notte per sedare una rissa non può permettersi il lusso di avere paura. Ma è davvero così?

Il Comandante Alfa, tra i fondatori del Gruppo Interventi Speciali dell’Arma dei Carabinieri (G.I.S.), una notte, durante una Missione a Nassiryia (Iraq), poco tempo dopo il tragico attentato alla base italiana, ha ricevuto una chiamata del suo Colonnello perché c’è appena stata un’esplosione sospetta in paese. Lui racconta così l’accaduto:
“C’è il rischio si tratti di un’imboscata.

       

Blindato II, III e Mitsubishi in azione. Nessuno ha bisogno di aggiungere altro. Di corsa ognuno raggiunge la propria postazione.

Con noi viene anche la paura. C’è. Esiste. La si sente nell’aria, quasi fosse un odore. Un odore impalpabile, una nebbia che scende fredda e improvvisa nella notte e ti si appiccica addosso senza lasciarti scampo. La sensazione più arcaica tra quelle provate dall’uomo.

La paura dell’ignoto, del nemico, del pericolo, della morte. Riesco a riconoscerne i contorni nel silenzio composto e austero dei miei compagni. Anche questo fa parte di noi. Siamo uomini. La paura fa parte di noi. E’ presente nella nostra vita da sempre e giorno dopo giorno abbiamo imparato a conviverci e a tenerla sotto controllo.

Non ci si abitua mai all’idea di morire e gli sguardi che s’incrociano tra gli uomini sono dignitosamente silenziosi. Tutti deglutiscono con aria severa.  L’articolo completo prosegue qui >>> https://cuorealpino.blogspot.com/2018/09/un-militare-puo-avere-paura.html

Condividi questo post