Contributi volontari Inps: Importi aggiornati per il 2019

Roma, 16 Mar 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Simone Micocci – All’interno la circolare con tutte le regole per il calcolo. Segue. – La contribuzione volontaria rappresenta uno strumento molto utile per chi vuole andare in pensione; con il versamento dei contributi volontari, infatti, coloro che hanno cessato – o comunque interrotto – un’attività di lavoro possono assicurarsi il perfezionamento dei requisiti necessari ai fini del raggiungimento del diritto alla pensione, o anche per incrementare il montante contributivo e – di conseguenza – l’importo dell’assegno.

A differenza dei contributi figurativi, accreditati gratuitamente su richiesta dall’Inps, per il versamento dei contributi volontari c’è un costo da pagare che dipende dalla retribuzione del lavoratore, nonché dal settore di appartenenza.

       

A tal proposito l’Inps, con la circolare 42 pubblicata il 13 marzo 2019, ha aggiornato gli importi per i versamenti volontari per il 2019, alla luce della rivalutazione delle pensioni intervenuta a gennaio 2019 con il quale, ricordiamo l’importo degli assegni previdenziali e assistenziali è stato adeguato al tasso di inflazione pari all’1,1% per il 2018.

Lo stesso è stato fatto per il calcolo dell’importo dei contributi volontari; vediamo in che modo e quali sono le percentuali di riferimento per il 2019.

Versamento contributi volontari, importo aggiornato al 2019. Come spiegato dalla circolare Inps n°43 pubblicata in questi giorni, nel 2019 per un anno di contribuzione volontaria bisogna pagare un costo almeno pari a 3.521,23€. Non ci sono invece differenze per coloro i quali sono stati autorizzati al versamento volontario entro il 1995, per i quali il costo resta pari a 2.973,84€ annui.

Per capire il perché di questi importi bisogna fare chiarezza su come si calcola l’onere per la contribuzione volontaria. Nel dettaglio, si prende come retribuzione di riferimento quella percepita nelle ultime 52 settimane lavorate, per poi moltiplicarla per le seguenti aliquote:…L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.money.it/pensioni-contributi-volontari-costo-importi-aggiornati-2019

Condividi questo post