Genova, concorso in Comune: “Preferiti i militari a chi ha fatto il servizio civile”.

 

militariRoma, 22 gen 2016 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di MARCO PREVE – Per il Comune di Genova (ma la responsabilità non è di Tursi ma delle leggi e norme statali) un militare vale più di un civile. Lo si scopre leggendo lo scambio di mail intercorso tra il consigliere comunale della Federazione della Sinistra Antonio Bruno e l’assessore al personale di Tursi Isabella Lanzone.

Racconta Bruno: “Essendo venuto a conoscenza di un concorso del Comune di Genova in cui venivano riservati posti a ex volontari delle forze armate, avevo chiesto i motivi dell’esclusione dalla riserva dei volontari di servizio civile.

L’Assessore Lanzone risponde con la nota postata successivamente in cui conferma che lo Stato Italiano privilegia i volontari delle forze armate rispetto a quelli del servizio civile.
Disparità di trattamento particolarmente spiacevole in quanto entrambe le forme di volontariato ritengono di impegnarsi pr la collettività, al di là dell’evidente differenza di chi ritiene di farlo tramite in maniera civile e chi invece in forma armata”. L’articolo completo prosegue qui >>> http://genova.repubblica.it/cronaca/2016/01/22/news/concorso_a_tursi_preferiti_i_militari_a_chi_ha_fatto_il_servizio_civile_-131830380/?refresh_ce