Il generale della Folgore scrive a Pinotti contro l’Anpi

Roma, 22 Mar 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Claudio Cartaldo – Non si ferma la polemica a Cassino tra paracadutisti e partigiani. La querelle della stele per i “parà nazisti”, aspramente contrastata dall’Anpi, è diventata un vero e proprio caso istituzionale. Che ha coinvolto anche il ministro della Difesa, Roberta Pinotti. Il Generale Marco Bertolini della Folgore, presidente dell’Assciazione Nazionale Paracadutisti d’Italia, infatti, ha scritto una lettera al ministro per chiedere spiegazioni riguardo la “frittata” partigiana e suggerendo di togliere i fondi ai nipoti dei partigiani. “Alcuni giorni – si legge nella missiva – fa il Generale di Corpo d’Armata Hans-Werner Fritz, Presidente dell’associazione paracadutisti tedesca, mi aveva avvertito che stava venendo in Italia con un gruppo di associati per una cerimonia a Cassino in memoria dei valorosi paracadutisti tedeschi che caddero durante la Seconda Guerra Mondiale. Il generale Fritz era il mio corrispettivo presso il Coiu tedesco di Potzdam quando io ero in servizio con lui vennero affrontati molti problemi comuni, tra cui il coordinamento dei nostri sforzi per l’ormai dimenticato ripiegamento dell’Afghanistan, l’alternarsi italo-tedesco al Comando della Task Force a Erbil, ed altre cosette del genere. Ovvio quindi che tra lui e me si creasse una certa familiarità sfociata in amicizia nel corso del Congresso delle Associazioni Paracadutisti Europee del 2017, durante il quale ci siamo reincontrati, seppur in vesti differenti da quelle con le quali ci eravamo salutati un anno prima a Erbil”. Dopo la protesta dell’Anpi e la cancellazione della cerimonia, il generale Bertolini ha esoposto al collega “i miei sentimenti. Che sono di vergogna profonda”. L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.ilgiornale.it/news/cronache/generale-folgore-scrive-pinotti-togliere-finanziamenti-1507497.html