Ministro Trenta: “Russia un importante partner commerciale”

Roma, 11 Set 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Stefano Pioppi – Intervista della Cnbc al ministro della Difesa Elisabetta Trenta. Segue. – “Siamo sicuri che gli Stati Uniti siano il nostro più grande alleato, ma la Russia resta un partner commerciale”. Parola del ministro della Difesa Elisabetta Trenta, che alla Cnbc ha spiegato la posizione del governo italiano riguardo a Mosca.

Alla numero uno di palazzo Baracchini è toccato (ancora una volta) dare profondità e chiarezza alla linea dell’esecutivo, non sempre chiarissima su alcune questioni internazionali.

       

STORIA DELLE PERPLESSITÀ ALLEATE. Non bisogna dimenticare, infatti, che proprio l’ambigua proiezione nei confronti di Mosca rappresentava uno dei dubbi principali che aleggiavano intorno al nuovo governo nel momento del suo insediamento.

Tanto la Lega quanto il M5S, chi più chi meno, mantenevano un atteggiamento di apertura rispetto alla linea dura prevalente in ambito Nato.

Una prima bozza del contratto tra le due forze politiche proponeva addirittura la rimozione “immediata” delle sanzioni, che aveva fatto presagire che l’Italia avrebbe posto il veto al rinnovo in sede Ue e (ai più pessimisti) che sarebbe addirittura scivolata verso est.

Ciò non è avvenuto, e anzi il tutto è stato sostituito da un linguaggio più soft e rassicurante. Nel summit Nato di luglio è arrivata l’adesione incondizionata all’Alleanza Atlantica (seppur con le richieste di guardare di più a sud e di riprendere il dialogo con la Russia) e poi il viaggio del premier Conte a Washington, quello in cui “Donald” e “Giuseppe” sono sembrati amici di vecchia data.

Restano però delle perplessità, legate ad esempio alla vicinanza tra il partito del vice premier Matteo Salvini e Russia Unita, il partito del presidente Putin (qui un approfondimento sul tema). L’articolo completo prosegue qui >>> https://formiche.net/2018/09/russia-commercio-trenta/

 

Condividi questo post