Politica: Il caso dei migranti sulla nave militare Diciotti

Catania, 26 Gen 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – (Fonte Ansa) – di Riccardo Antimiani – Ora il Senato dovrà decidere se autorizzare il proseguimento delle indagini. Segue. – Il tribunale dei ministri di Catania ha chiesto l’autorizzazione a procedere contro il ministro Matteo Salvini, per la vicenda dei migranti a bordo della nave militare Diciotti. Salvini era stato accusato di sequestro di persona, abuso d’ufficio e arresto illegale.

Il caso della Diciotti, nave militare della Guardia Costiera, risale allo scorso 15 agosto, quando aveva soccorso nel mar Mediterraneo 190 persone partite dalla Libia e dirette in Italia.

       

Per cinque giorni la nave della Guardia costiera era rimasta bloccata in mare, senza ricevere l’autorizzazione per l’attracco in Italia. Il 20 agosto erano stati fatti scendere a Lampedusa 13 migranti con problemi di salute; la Diciotti aveva poi fatto rotta sul porto di Catania, dove era rimasta cinque giorni senza che il governo autorizzasse lo sbarco degli altri migranti a bordo.

Le indagini nei confronti di Salvini erano state avviate dalla procura di Agrigento e poi erano state divise in due filoni: uno affidato alla procura di Palermo, relativamente ai primi cinque giorni della crisi al largo di Lampedusa, e il secondo alla procura di Catania, relativo ai fatti avvenuti nel porto. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.ilpost.it/2019/01/24/salvini-tribunale-dei-ministri-nave-diciotti/

Condividi questo post