«Sono il solista delle Frecce ma in volo meglio non pensarci»

Roma, 01 Nov 2017 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Daniela Uva – Sono il sogno di ogni bambino e uno dei simboli più amati e conosciuti del nostro Paese. Quando sfrecciano in cielo, seguite dalla loro inconfondibile scia di fumo bianco, rosso e verde, incollano migliaia di persone con il naso in su, pronte ad ammirare e ad applaudire le loro incredibili evoluzioni, dal giro della morte al tonneau, dal volo rovescio alla scampanata eseguite a oltre 500 chilometri orari di velocità. Ecco perché le Frecce Tricolori sono diventate unaL’articolo completo prosegue qui >>> http://www.ilgiornale.it/news/sono-solista-delle-frecce-volo-meglio-non-pensarci-1458279.html

Condividi questo post