Turchia, fallito il colpo di Stato contro Erdogan. Ore di caos nel Paese: almeno 90 morti e 1563 golpisti arrestati

 

golpe-turchia-15.07.2016Roma, 16 lug 2016 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo)
di ALBERTO CUSTODERO (Repubblica.it) – Il presidente ha invitato la gente a scendere in piazza e si è rifugiato su un aereo, sorvolando i cieli turchi per poi tornare a Istanbul. Battaglia ad Ankara per le strade e nei cieli, molti civili uccisi. La popolazione in piazza, alcuni fermano i carrarmati

       

UN tentativo di colpo di Stato di una parte dell’esercito turco contro il presidente Erdogan, fallito dopo ore di scontri e incertezze, ha scosso Ankara e Istanbul, e ha tenuto i governi di tutto il mondo con il fiato sospeso. Alla fine il bilancio parla di 1.563 militari arrestati e quasi 200 morti: si tratta di 104 golpisti uccisi, 41 poliziotti e due soldati fedeli al governo e 47 civili.

Il presidente, dopo una rocambolesca fuga nella notte sui cieli turchi, è ritornato ad Istanbul dopo aver avuto la certezza del fallimento del golpe. L’evoluzione dell’insurrezione di parte dall’esercito organizzata dai colonnelli (coinvolti solo pochi generali), è stata seguita con la massima attenzione dalla Russia (tra i due Paesi è stata fatta di recente pace dopo un lungo periodo di forte tensione). E dagli Usa, essendo il Paese componente della Nato.  L’articolo completo prosegue qui >>>  http://www.repubblica.it/esteri/2016/07/15/news/turchia_istanbul_spari-144191465/

 

 

Condividi questo post