Ape Sociale: Chiesto un anticipo pensionistico per Forze Armate

Roma, 12 Dic 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Simone Micocci – È molto probabile che l’Ape Sociale – in scadenza il 31 dicembre – venga prorogato per un altro anno. (Segue articolo). – Ape Sociale: mentre la proroga per il 2019 appare ormai scontata, c’è chi chiede che anche alle Forze Armate e di Polizia venga data la possibilità di beneficiare di un anticipo pensionistico in caso di bisogno.

Il gruppo parlamentare alla Camera di Fratelli d’Italia in questi giorni è molto attivo sul fronte Forze Armate; dopo aver affrontato il tema legato al diritto di alloggio per i militari trasferiti lontano da casa, adesso il gruppo FdI ha presentato un ordine del giorno con il quale viene chiesto al Governo di estendere la possibilità di ricorrere all’anticipo pensionistico a costo zero – l’Ape Sociale – anche alle Forze dell’Ordine.

       

L’ordine del giorno è stato presentato dal vice capogruppo alla Camera di Fratelli d’Italia, l’onorevole Wanda Ferro, insieme ai colleghi Salvatore Sasso Deidda (Capogruppo in Commissione Difesa per FdI), Augusta Montaruli ed Emanuela Prisco, con la richiesta che nella Legge di Bilancio 2019 venga estesa anche al personale in divisa la possibilità di ricorrere all’Ape Sociale.

Per chi non lo sapesse l’Ape Sociale, conosciuto anche come anticipo pensionistico, è quella misura introdotta dal Governo Renzi con la quale si è cercato di rendere più flessibile la riforma Fornero nei confronti di alcune categorie di lavoratori.

Nel dettaglio, grazie a questo strumento è possibile smettere di lavorare con 3 anni e 7 mesi di anticipo rispetto al raggiungimento dell’età pensionabile; in questo lasso di tempo il lavoratore percepisce non la pensione vera e propria bensì un anticipo della stessa finanziato da un prestito che poi verrà restituito dallo Stato. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.money.it/Ape-sociale-Forze-Armate

Condividi questo post