Cronaca: Centri rimpatrio, all’interno violenza e ogni tipo di reato

Roma, 12 Mar 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Leggiamo di seguito – Imam pro-Isis che propagandavano la guerra santa, spacciatori, ex scafisti, stupratori o semplici clandestini. Nei Centri per il rimpatrio (Cpr) c’è spesso il peggio dell’immigrazione e, nonostante le misure di sicurezza alte e in alcuni casi le strutture sembrino dei campi di prigionia, all’interno accade di tutto: dalle aggressioni sessuali al traffico di droga.

E poi ci sono i mediatori culturali che si scoprono pusher, le rivolte da sedare, le proteste per il vitto non gradito che culminano in tentativi di incendio e le evasioni rocambolesche.

       

Mentre il Viminale accelera sul fronte dei rimpatri lavorando per stringere accordi con i Paesi di provenienza degli immigrati da espellere, le strutture scoppiano. Il Decreto sicurezza prevede che ci sia un Cpr per ogni regione.

Ma al momento sono sei: Bari (riaperto a novembre 2017), Brindisi (attivo dal 2015), Caltanissetta (chiuso a fine 2017 dopo una rivolta e riaperto a dicembre 2018), Roma (l’intero settore maschile è rimasto fuori uso per mesi), Palazzo San Gervasio (dov’è stata adattata una struttura confiscata alla mafia), Torino (il centro più grande d’Italia e anche il più complicato da gestire), Trapani (per un periodo è stato hotspot).

A breve è prevista l’apertura di quattro nuovi centri: a Gradisca d’Isonzo, Macomer (in Sardegna), Milano e Modena. È già previsto l’ampliamento del Cpr di Caltanissetta, quello di Torino passerà da 175 a 210 posti entro fine anno, quello di Roma subirà adeguamenti nell’area maschile, quello di Bari passerà da 90 a 126 posti.

In Calabria si sta pensando a un ex campo base a Mormanno, in provincia di Cosenza, usato per la costruzione della Salerno-Reggio Calabria. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.panorama.it/news/cronaca/centri-rimpatrio-ricettacolo-violenza-reato/?fbclid=IwAR3O_2GP0TCh86EkrFcEq7YN5Gv7L6xsYyyjOMzuiJm_N_t8zlDIrqneVcA

 

Condividi questo post