CRONACA/“(…)perché se non lo fai con passione è un lavoro di merda!”

Roma, 05 Feb 2017 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Michele Rinelli – Ogni volta che in servizio muore un collega il rischio è la banalizzazione, la retorica, non esiste cosa più banale, normale, umana e naturale della morte. Cadere quindi nello scontato diventa esercizio facile, il cordoglio, la commozione, le frasi di circostanza tutto diventa più triste di quanto effettivamente non lo sia già. Commentare la morte di un caduto nell’adempimento del dovere è un…L’articolo completo prosegue qui >>> https://paroleingiaccablu.wordpress.com/2017/02/04/perche-se-non-lo-fai-con-passione-e-un-lavoro-di-merda/