De Raho: Il 2019 la fine della latitanza di Matteo Messina Denaro

Roma, 10 Gen 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di F. Q. – Un’intervista in cui promuove il ddl Anticorruzione. (Di seguito l’articolo). – Il 2019 sarà l’anno della cattura di Matteo Messina Denaro. Lo sostiene il procuratore nazionale Antimafia, Federico Cafiero De Raho in un’intervista a Gnewsonline.it, il quotidiano online del Ministero della Giustizia: “Le reti che lo attorniano e che lo sostengono sono sempre numerose ma di volta in volta, mese dopo mese, si interviene tagliandole.

Così facendo ci si avvicina all’obiettivo e credo che il 2019 sarà proprio l’anno della fine della sua latitanza“, dice il magistrato.

       

Diretto dal portavoce del guardasigilli Alfonso Bonafede, Andrea Cottone, il portale è una testata registrata: dalla gerenza si apprende che ha un social media manager, una segretaria di redazione, alcuni collaboratori, e un coordinatore editoriale che è Massimo Filipponi.

Proprio quest’ultimo è autore dell’intervista a Cafiero De Raho, al quale chiede: “Secondo lei il 2019 può essere l’anno della cattura di Matteo Messina Denaro?”. “Sono convinto – dice il numero uno di via Giulia – che le attività investigative sviluppate sul territorio nazionale consentano di raggiungere questo obiettivo.

Lo dico non solo perché sono ottimista ma anche perché sono straordinari gli impegni, in termini di impiego di personale e risorse economiche, che in questo momento si investono sulla cattura di Messina Denaro.

E d’altro canto lo Stato deve necessariamente conseguire questo obiettivo perché non si può consentire che uomini del calibro mafioso di Messina Denaro continuino a sottrarsi alle ricerche“. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.ilfattoquotidiano.it/2019/01/08/mafia-il-procuratore-cafiero-de-raho-il-2019-sara-lanno-della-cattura-di-matteo-messina-denaro/4882194/

Condividi questo post