Congedo per invalidità: requisiti, durata e retribuzione

Roma, 17 Mag 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Luca Scialò – In questo articolo verrà spiegato il significato del congedo di invalidità e rispettive regole per tutti i dipendenti costretti loro malgrado ad assentarsi dal proprio lavoro. (Segue articolo) – Cos’è il congedo di invalidità? Quali sono i requisiti del congedo di invalidità? Qual è la durata del congedo di invalidità? Qual è la retribuzione del congedo di invalidità? I dipendenti che sono affetti da invalidità godono di un congedo straordinario e retribuito nel periodo nel quale sono costretti ad assentarsi da lavoro per potersi curare. Il congedo per invalidità non va confuso con l’indennità per malattia, dato che il primo può essere richiesto entro un limite di giorni ogni anno e può essere goduto solo da quelle cure che sono collegate allo stato di invalidità.

Tuttavia, sia congedo che invalidità per malattia seguono le stesse regole per quanto concerne l’importo della retribuzione riconosciuto dal dipendente quando si assenta da lavoro. Tuttavia, mentre l’indennità sostitutiva per malattia (dopo il terzo giorno di assenza) viene pagata dall’INPS, il congedo straordinario per i lavoratori invalidi è sempre e solo a carico del datore di lavoro.

       

Il congedo per invalidità è riconosciuto dall’articolo 7 del Dlgs 119/2011 per quei lavoratori che essendo affetti da una malattia invalidante hanno necessità di ricorrere a dei trattamenti sanitari nel corso dell’anno. Vediamo meglio di seguito tutti gli aspetti riguardanti il congedo per invalidità. Ossia cos’è il congedo per invalidità.

la durata del congedo per invalidità, i requisiti del congedo per invalidità e la retribuzione del congedo per invalidità. L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.webeconomia.it/congedo-per-invalidita-quali-sono-i-requisiti-la-durata-e-la-retribuzione/16943/

Condividi questo post