Marina Militare: In costruzione la nuova unità anfibia “Nave Trieste”

Napoli, 25 Feb 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Nave “Trieste” sarà varata nei prossimi mesi dallo scalo in maniera tradizionale. (Di seguito l’articolo). – Il capo di Stato Maggiore della Marina Militare, Ammiraglio di squadra Valter Girardelli, accompagnato dall’ingegnere Angelo Fusco, direttore divisione navi militari di Fincantieri, ha visitato lo stabilimento di Castellammare di Stabia, dove è in costruzione “Nave Trieste”, la nuova unità anfibia multi-ruolo della Marina Militare.

La costruzione della nuova Landing Helicopter Dock (LHD) rientra nel programma di rinnovamento della flotta che ha lo scopo di sostituire le varie unità navali ormai al termine della loro vita operativa che, per ragioni di naturale invecchiamento, devono essere avviate alla dismissione.

       

Nave “Trieste” sarà varata nei prossimi mesi dallo scalo in maniera tradizionale. E’ stata progettata per essere uno strumento flessibile, modulare, affidabile, a basso impatto ambientale, facilmente riconfigurabile, secondo il concetto “one fits all”, ovvero la capacità per una stessa classe di unità di portare a termine delle missioni che tradizionalmente spettavano a differenti tipologie di piattaforme.

Consentirà quindi di proiettare e sostenere – in aree di crisi – la forza da sbarco e la capacità nazionale di proiezione dal mare, assicurerà il trasporto strategico di un numero elevato di mezzi, personale e materiali, ma potrà anche concorrere a compiti di “Protezione Civile” per il soccorso a popolazioni sinistrate, potendo assicurare anche funzioni di comando e controllo per attività emergenziali di natura non militare di varie tipologie. L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.reportdifesa.it/27410-2/

Condividi questo post