Marinaio ucciso dall’amianto: eredi saranno risarciti

Caserta, 02 Ott 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – Alla famiglia andranno complessivamente 300.000 euro oltre un vitalizio a vita di 1800 euro mensili per la vedova ed i famigliari aventi diritto. (Segue articolo). – Morì a causa di un mesotelioma provocato dall’esposizione all’amianto sulle navi della marina militare: il giudice riconosce lo status di vittima del dovere e risarcisce la famiglia che si era rivolta all’associazione Controamianto.

La vittima è un ex sottufficiale della Marina militare deceduto a settant’anni per mesotelioma pleurico, il tumore di certezza correlato all’amianto, era stato imbarcato per sei anni su diverse navi militari.

       

Giovane napoletano agli inizi degli anni ’60 aveva scelto di arruolarsi in Marina Militare partecipando al corso di Sottocapo della Marina alla base navale di Taranto, dopo cinquant’anni la scoperta del tumore.

Congedatosi dalla Marina si era trasferito con moglie e figli a Caserta dove dopo una lunga e dolorosa malattia è deceduto nel 2015. La famiglia dopo il lutto si era rivolta all’associazione Contramianto per ottenere un giusto riconoscimento per quella morte. A tre anni dal decesso causato dall’amianto gli eredi saranno risarciti.

Contramianto dopo un difficile iter amministrativo ha ottenuto per quel marinaio lo status di vittima del dovere. Alla famiglia, tra riconoscimento ed arretrati, andranno complessivamente 300.000 euro oltre un vitalizio a vita di 1800 euro mensili per la vedova ed i famigliari aventi diritto.

Una storia di mare e di amianto quella ricostruita da Contramianto per l’ennesima vittima che accresce
il numero dei casi registrati per patologie abesto-correlate in Marina Militare. Sottufficile elettricista arruolato agli inizi degli anni 60 frequentò le Scuole CEMM Marina Militare di Taranto.

Imbarcato su diversi incrociatori compì numerose missioni all’estero della marina militare partecipando anche alla navigazione a bordo di Nave Garibaldi negli USA.  L’articolo completo prosegue qui >>> https://www.cronachedellacampania.it/2018/10/marinaio-casertano-ucciso-dallamianto-e-una-vittima-del-dovere-gli-eredi-saranno-risarciti/

Condividi questo post