Polizia Penitenziaria:Essenziale nella lotta a mafia e terrorismo

Roma, 20 Gen 2019 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – (Fonte gnewsonline.it) – Convegno a Palazzo Giustiniani. (Di seguito l’articolo). – Si può fare una efficace lotta alle mafie e al terrorismo rinunciando all’apporto delle informazioni che provengono dal sistema penitenziario? Quanto è importante per il contrasto al crimine organizzato e ai fenomeni eversivi, soprattutto per la loro prevenzione, l’attività di ascolto e di monitoraggio che gli agenti di Polizia Penitenziaria svolgono quotidianamente in carcere?

Le risposte a queste domande sono state al centro del convegno dal titolo Il contrasto alla criminalità organizzata ed al terrorismo nell’ambito dell’esecuzione penale in un’ottica di coordinamento tra Forze di Polizia, organizzato dall’Associazione nazionale funzionari di Polizia Penitenziaria – Sindacato Dirigenti del Corpo e svoltosi questa mattina a Palazzo Giustiniani.

       

A sottolineare e specificare le peculiarità di questo ruolo fondamentale e unico fra le competenze assegnate alle forze dell’ordine sono stati gli interventi del ministro della Giustizia Alfonso Bonafede, del Procuratore nazionale Federico Cafiero De Raho, del Capo del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria Francesco Basentini e del Comandante del Nucleo Investigativo Centrale della Polizia Penitenziaria Augusto Zaccariello.

Partendo da uno dei recenti interventi normativi contenuti nel pacchetto sicurezza divenuto legge dello Stato, che ha istituito un contingente di venti unità di Polizia Penitenziaria presso la Procura Nazionale Antimafia e Antiterrorismo, l’incontro ha sottolineato l’importanza del ruolo svolto dagli agenti penitenziari nel contatto quotidiano con la popolazione detenuta.

Perché se è vero che, assicurando la vigilanza sugli istituti, i baschi azzurri sono il primo baluardo a salvaguardia della sicurezza dei cittadini, è altrettanto importante sottolineare come proprio loro siano i primi e costanti interlocutori dei detenuti durante la permanenza in carcere. L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.penitenziaria.it/carceri/convegno-al-senato-polizia-penitenziaria-componente-essenziale-nella-lotta-alla-mafia-e-al-terrori-1935.asp?utm_source=dlvr.it&utm_medium=facebook

Condividi questo post