Servizio di leva obbligatoria in Francia

Roma, 10 Lug 2018 – (Pubblichiamo un estratto del seguente articolo da leggere nella sua completezza collegandosi al link indicato a fine paragrafo) – di Guido Dell’Omo – Conferma ufficiale del progetto da parte del generale Daniel Ménaouine di reintroduzione del servizio militare in Francia. Seguiamo. – Il recente testa a testa, pratico quanto retorico, tra Francia e Italia sembra aver parzialmente guarito, o quantomeno alleviato, una delle malattie più debilitanti per il popolo italiano, ovvero l’esterofilìa acuta.

Elemento che spesso ci porta a guardare all’estero per trovare consiglio sul da farsi ma che l’antipatìa naturale che emana Macron è riuscita a indebolire drasticamente, avvicinando gli italiani (se l’atteggiamento del governo è “vomitevole” anche coloro che l’hanno votato devono considerarsi tali?).

La notizia rilanciata da Le Figaro della reintroduzione di una forma di leva obbligatoria all’interno dei confini francesi per una volta potrebbe giustificare l’attitudine italiana che spesso ci porta a guardare fuori dai nostri confini forse un po’ troppo speranzosi nelle capacità degli altri e poco nelle nostre.

Le prime voci della reintroduzione del servizio militare giravano già da febbraio ma ora è arrivata la conferma ufficiale del progetto da parte del generale Daniel Ménaouine, che ha redatto il rapporto per quello che in Francia viene chiamato servizio nazionale universale (Snu).

In Francia il servizio nazionale universale (Snu) entrerà in vigore in via sperimentale a partire dal 2019 e sarà strutturato in tre passaggi.

Cancellato nel 1997, il progetto che vedrà la luce il prossimo anno in realtà non è esattamente comparabile alla leva, come lo stesso Emmanuel Macron ha voluto sottolineare in più occasioni; infatti il programma voluto dal presidente francese ha un obiettivo principalmente educativo, con il primo fine di aumentare il senso di appartenenza dei giovani alla propria nazione e il rispetto per le istituzioni. L’articolo completo prosegue qui >>> http://www.occhidellaguerra.it/servizio-leva-obbligatoria-francia-nel-2019-funziona-perche-un-buon-esempio-litalia/